Archivi tag: feste

ORGANIZZAZIONE FESTA DI FINE ANNO 2019

REPORT INCONTRO 8 aprile 2019

FINALITÀ e ATTIVITÀ DELLA FESTA
Oltre allo scopo di costituire un momento di condivisione di tutte le famiglie di Longhena, la festa rappresenta anche un’occasione di autofinanziamento utile per permettere lo svolgimento di numerosi progetti scolastici, per l’acquisto di materiale didattico e ludico. L’autofinanziamento avviene mediante l’organizzazione di numerose attività che ormai sono divenute una tradizione della festa di Longhena: si allestiscono i banchetti per la vendita di manufatti fatti dai bambini, c’è la pesca dei giochi e delle torte, ci sono i giochi senza frontiere, c’è il banchetto dei vestiti usati e dei libri, per adulti e bambini, c’è il banchetto della pasta madre, quello delle piante, quello dell’hennè… La metà dei fondi ricavati finanzierà come ogni anno un doposcuola di bambini in India, tramite l’Associazione Namastè.

La festa è realizzata col contributo delle mamme e dei papà di Longhena, che lavorano generosamente per donare ai bambini un momento indimenticabile, anche per gli anni a venire. La partecipazione alle sue iniziative ed ai banchetti, anche solo per uno o due turni di presenza, è un’esperienza di comunità, che si vuole tramandare tra le generazioni di famiglie che popolano la scuola e per questo motivo invitiamo i genitori delle classi prime e seconde a collaborare con noi, NUMEROSI.

Data della festa: martedì 28 maggio 2019
Giorni di eventuale recupero in caso di maltempo: mercoledì 29 maggio o giovedì 30 (la data per il recupero comunicata in precedenza è stata variata, per ragioni di organizzazione didattica)
Orario: 17-21

+++++++++++++++++

RACCOLTA LIBRI – GIOCATTOLI – PIANTE – TORTE
Come far arrivare gli oggetti a scuola in modo che possano essere preparati per i banchetti (ad esclusione delle torte/dolcetti che dovranno pervenire il giorno stesso)?

• farli portare dai bimbi a scuola e farli consegnare agli insegnanti;
• se sono troppo pesanti portarli su direttamente e consegnarli agli insegnanti/alle bidelle chiarendo che sono per la festa e da riporre nel sotterraneo AULA DI PITTURA (PIANTE ESCLUSE).

LIBRI/GIOCATTOLI (no abiti adulti) vanno consegnati a scuola tra il 15 APRILE ed il 20 MAGGIO, con l’accortezza di:
– lavare i peluches
– controllare bene la completezza dei puzzle e chiudere le scatole
– non inviare giocattoli rotti o inutilizzabili
– non inviare casalinghi
– ok a sorpresine Kinder, ma evitare griffatissimi gadget mcDonald

I VESTITI BAMBINI (solo abiti bambini e no scarpe) vanno consegnati a scuola tra il 15 APRILE ed il 20 MAGGIO, possibilmente in ordine e per taglie dai 5 anni in su, consegnati puliti e pronti per il banchetto (altrimenti dovranno essere buttati);

Le PIANTE vanno consegnate a scuola a partire dal 27 MAGGIO in quanto non è garantita l’annaffiatura; in caso di recupero, considerare sempre 1-2 giorni massimo di anticipo;

Le TORTE dovranno essere consegnate SOLO il GIORNO DELLA FESTA, spiegando bene ai bambini che sono torte destinate al banchetto e non al tavolo della classe e vanno tutte contrassegnate da un biglietto con gli ingredienti. Si dovranno rispettare queste indicazioni:
– le torte dovranno essere rigorosamente SENZA CREMA, PANNA O ALTRO CHE DEBBA ESSERE CONSERVATO IN FRIGORIFERO (vanno bene crostate, ciambelle, torte al cioccolato tipo tenerina, muffins, biscotti,ecc.);
– le torte dovranno essere confezionate con CELLOPHANE O INVOLUCRO TRASPARENTE e dovranno avere UN’ETICHETTA indicante IL NOME DELLA TORTA (esempio: torta alle mandorle, torta al cioccolato, torta al cocco, crostata di pesche, ecc..) e GLI INGREDIENTI (MOLTO IMPORTANTE PER CHI SOFFRE DI ALLERGIE ALIMENTARI).

++++++++++++++++

RECUPERO DEI PROPRI ABITI DESTINATI AL BANCHETTO VESTITI DIMENTICATI E DONATI: i vestiti dimenticati, come ogni anno, verranno prelevati da scuola, lavati e preparati per la vendita. Come ogni anno, i legittimi possessori dei vestiti “dimenticati” dai bambini possono recuperarli prima della preparazione ed avranno tempo fino al 10 MAGGIO per andare a cercarli a scuola (nei consueti orari). Ricordiamo che i vestiti lasciati a scuola dopo quella data verranno successivamente recuperati e preparati per il banchetto. Infine, i vestiti rimasti invenduti a conclusione della festa (sia quelli dimenticati che quelli donati) verranno donati alla Caritas o altra associazione.

VOLONTARI AI BANCHETTI: si raccolgono sin d’ora le disponibilità dei genitori e si costruirà un prospetto con i referenti dei banchetti e relativi partecipanti. Scrivere a genitori.longhena@gmail.com

USO AUTO E TRASPORTO: Anche quest’anno verrà istituito un SERVIZIO NAVETTA, da e per P.zza della Pace, con probabile fermata in Via di Casaglia (da confermare). Non sarà quindi consentito l’accesso alle auto, ad esclusione di quelle degli insegnanti e del personale, oltre che degli allestitori volontari dei banchetti (possibilmente organizzati in car pooling). Non sarà possibile salire in auto per chi “organizza il tavolo di classe”, ma invitiamo tutti i genitori a coordinarsi con piccoli pesi e volumi, per usufruire al meglio del servizio navetta. Onde non ricadere nelle problematiche dello scorso anno, per la presenza di auto parcheggiate davanti alle navette, verrà richiesto un servizio di vigilanza.

TAVOLI PIC-NIC DELLE CLASSI: verranno predisposti dagli stessi organizzatori dei banchetti, già presenti alla festa. Nelle classi saranno invece individuati due genitori RESPONSABILI DEL TAVOLO che si assicureranno delle pulizie finali dell’area di classe.
Per chi vuole si propone, a fine festa una discesa a piedi e in gruppo per il Parco del Pellegrino fino al Meloncello.

MUSICA: Anche quest’anno si darà spazio alla musica e cogliamo quindi l’occasione per una CALL PER MUSICISTI FESTAIOLI che possano far ballare le bimbe e i bambini, le maestre ed i maestri, le mamme e i papà, le bidelle, i nonni, gli ex longheniani, …

+++++++++++++++++

Con l’avvicinarsi della data, diffonderemo le definitive ISTRUZIONI FESTA 2019, contenenti indicazioni sul ritiro dei bambini, modalità di accesso alla scuola, orari navette, pulizie finali.
Per qualunque informazione: genitori.longhena@gmail.com

Il Coordinamento del Comitato Genitori

Caterina Isabella, Claudia Golino e Giulia Zambonelli

FESTA DEL LIBRO 2018

Festa del libro a scuola

23 APRILE 2018

LABORATORI REALIZZATI DAI GENITORI:

GENITORE LABORATORIO
Manuela Stivani, Lucia e Elisabetta MOSTRI TUTTI NOSTRI
Ilaria Conni IL GIRO DEL MONDO CON MOOK – albi illustrati
Claudia Golino e Nadia Busetti L’ABC DEL BAMBINO CITTADINO
Serena Mancini IN UN TRIANGOLO… UN MONDO!
Anna Piacentini KAMISHIBAI
Manola Gazzarri e Sofia Cei LA GIUNGLA NEL LIBRO
Marta Forlai e Francesca Grandi PUBBLICITARI PER UN GIORNO. 12 manifesti per l’Italia
Barbara Zanini / Jessica Cantoni LIBRO TUNNEL
Nadia Mohamed Abdelhamid MILLE STORIE E… UN POP UP. Libretto bilingue
Italo Grassi LIBRO D’ARTE
Sara Pesce IO SONO UN ARTISTA
Elsa Muzzarelli e Federica Martinelli COLLANA DI LIBRI
Agnese Doria, Anna Grandi LA BESTIA LABORATORIO PAUROSO
Claudia Possenti DILLO CON IL CUORE
Catia Soscia TIPI ALLA MANO
Micol marchetti, Lara Bastia ANDIAMO A COMANDARE MA BISOGNA SAPERLO FARE
Silvia Sabbadini IL LIBRO NEI DIPINTI

Le foto dei laboratori a scuola:

Le foto del mercatino di scambio dei bambini:

PACE LIBERA TUTTI – Giornata della Pace 2017

Giornata dedicata alla pace  – 30 novembre 2017

“Abbiamo imparato a volare come gli uccelli, a nuotare come i pesci, ma non abbiamo ancora imparato la semplice arte di vivere insieme come fratelli.”
(Martin Luther King).

Oggi la pace è certamente tutelata da dichiarazioni e costituzioni, ma molte situazioni internazionali lasciano pensare che essa ,purtroppo,  rimane soltanto un anelito, un ideale. La conversione storica dell’ “utopia della pace” in “ opere di pace “richiede la formazione di uomini che abbiano una nuova mentalità, che imparino a pensare e vivere secondo la pace, che siano educati alla pace. Una scuola di pace per una cultura di pace: Longhena ha una tradizione che risale già a molti anni fa nella trattazione di tale tematica, una sensibilità che ora si rinnova ma, che non dimentica le esperienze pregresse e che si esprime nelle modalità che più gli sono consone:
L’educazione alla Pace non si limita agli insegnamenti dei valori e dei principi ma è orientata all’azione… La Pace non è assenza di conflitti. Il conflitto è un fatto inevitabile della vita quotidiana: conflitti interiori, interpersonali, tra gruppi e internazionali. La pace consiste nell’affrontare in modo creativo i conflitti. Pace è il modo di procedere per risolvere i conflitti in modo tale che entrambe le parti vincano, con accresciuta armonia come conseguenza dl conflitto e della sua risoluzione. La risoluzione è pacifica se i partecipanti arrivano a voler cooperare in modo più completo e si trovano nella condizione di poterlo fare.”
(Scuola Longhena a.s. 2008/09 progetto “Per un’ecologia dei comportamenti”).