feb 142009
 

I Cobas Scuola di Bologna sono pienamente solidali con gli insegnanti della scuola primaria Longhena di Bologna che, dando voce ad una forma di disagio e di dissenso per la reintroduzione del voto in decimi nella scuola elementare molto diffuso nella categoria, hanno inteso esporre in maniera pubblica e trasparente un convincimento.

Siamo di fronte ad insegnanti che “fanno” la scuola ogni giorno, abituati al dialogo, all’uso della ragione e del pensiero critico e divergente, che ritengono inutile e controproducente “classificare” precocemente alunni ed alunne.

Questi stessi docenti hanno ampiamente dibattito nei loro collegi le motivazioni didattiche e le strategie pedagogiche che stanno alla base dell’azione di valutazione degli apprendimenti, che è ben altra e più complessa cosa che mettere dei numeri in una scheda; giungendo legittimamente alle loro conclusioni ed agendo nel solo interesse dei loro alunni ed alunne.

A fronte di tutto questo registriamo per l’ennesima volta un gravissimo  attacco ai livelli di democrazia reale nelle scuole; gli uffici si sono mossi scompostamente minacciando sanzioni a vanvera ed agendo ai limiti della norma. Non ci risulta che i docenti delle scuole Longhena abbiamo fatto nulla che possa essere passibile di sanzione, così come non capiamo per quale motivo e su quali basi l’ufficio regionale intenderebbe “annullare” le pagelle.

Traspare la solita tendenza a buttarla in polemica, ad alzare polveroni mediatici per nascondere lo scempio che stanno facendo della scuola pubblica, a voler imporre le cosiddette riforme in maniera autoritaria.

Come sempre i Cobas saranno in prima linea nel difendere la scuola pubblica e tutti/e coloro che lottano per mantenerla; come già in casi precedenti agiremo per tutelare chiunque venga aggredito dall’arroganza del potere.

Organizzeremo un grande seminario/convegno di studio sulla valutazione; dove affronteremo la realtà del tema, mettendo a nudo la pochezza del nuovo modello di scuola proposto.

Saremo presenti Sabato 14 Febbraio dalle ore 15 in Piazza Nettuno, per difendere la scuola pubblica dall’aggressione di chi la vuole annientare e per testimoniare fisicamente la nostra vicinanza ai nostri colleghi sotto attacco.

Cobas scuola Bologna
COBAS  BOLOGNA
via  SAN  CARLO  42 – 40121 – BO
tel/sgr 051 241336      fax 051 3371864
aperti lun/merc/ven dalle 17 alle 19.30