feb 152009
 

Rassegna stampa: il Resto del Carlino 15.02.2009

SCUOLA / IL CASO LONGHENA
Gli insegnanti: “10 non politico ma pedagogico”
Sit in in piazza per solidarietà alle maestre

I docenti dell’istituto di via di Casaglia in una nota “ribadiscono che il 10 in pagella dato ai bambini nel primo quadrimestre e’ il frutto di considerazioni pedagogico/didattiche e di coerenza professionale”. E per la città corteo pro 10

Gli insegnanti della scuola primaria Longhena di Bologna “ribadiscono che il 10 in pagella dato ai bambini nel primo quadrimestre e’ il frutto di considerazioni pedagogico/didattiche e di coerenza professionale. Non e’ in alcun modo un “10 politico”. Invitano pertanto chiunque a non fornire altre interpretazioni in merito”. E’ quanto si legge in una nota degli insegnanti della scuola Longhena.

Intanto, nel pomeriggio per le vie di Bologna, si è tenuto un corteo con successivo presidio in piazza per protestare contro le misure sulla scuola introdotte dal ministro Gelmini e per esprimere solidarietà alle insegnanti della scuola elementare ‘Longhena’ che hanno deciso di assegnare 10 in pagella in tutte le materie ai loro alunni. Tra i manifestanti, circa trecento, c’erano insegnanti, genitori e bambini alcuni dei quali esibivano cartelli con scritto: ‘alunno non strumentalizzato’.

Durante il sit-in in piazza Nettuno, Franco Berardi, della lista civica ‘Bologna città libera’ ha distribuito ai cittadini pagelle simboliche da compilare per valutare il ministro Maria Stella Gelmini ed il sindaco di Bologna Sergio Cofferati i quali avevano bocciato l’iniziativa del 10 in pagella. Per la portavoce degli insegnanti delle ‘Longhena’, Marzia Mascagni, l’adesione a questa iniziativa è «la dimostrazione del fallimento di una legge che non piace a nessuno. Noi non molleremo». La maestra ha poi ribadito che il 10 in pagella è stato un voto «ragionato e non politico».

Solidarietà è stata espressa anche dal Prc di Bologna («la scuola pubblica non si processa, gli insegnanti che la difendono neppure») e dai comitati di base della scuola («i docenti delle scuole ‘Longhena’ non hanno fatto nulla che sia passibile di sanzione e l’Ufficio regionale non può nè in base a motivi didattici nè a norma di regolamento annullare, come ha annunciato, le pagelle»).
Il corteo con in testa lo striscione ‘bravi maestri con 10 e lodè è partito alle 16,30 da piazza Nettuno e si è sciolto, percorrendo via Indipendenza, in piazza XX Settembre.

http://ilrestodelcarlino.ilsole24ore.com/bologna/2009/02/14/151606-insegnanti_politico_pedagogico.shtml

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>