apr 212009
 

COMITATO GENITORI  SEMPLICEMENTE LONGHENA
Verbale assemblea del 15/04/2009


Presenti all’assemblea circa 60 genitori, svolgimento presso la scuola primaria Mario Longhena dalle ore 17,00

1- Costituzione del Comitato Genitori Semplicemente Longhena: si è ritenuto opportuno fare una breve storia della necessità di costituzione del comitato, sostanzialmente ricordando quanto scritto nella lettera che ha accompagnato lo statuto del comitato stesso e cioè che:
*vuole essere uno spazio democratico, indipendente, in grado di garantire a tutti i genitori una partecipazione attiva alla vita della scuola, di permettere che il flusso di informazioni tra genitori, rappresentanti di classe e Consiglio d’Istituto divenga massimamente trasparente.
*potrà divenire strumento per l’elaborazione di proposte e per la focalizzazione di obiettivi ampiamente condivisi.
* sarebbe un bene se al Comitato aderissero tutti i genitori della Scuola e per estendere ulteriormente l’adesione dei genitori al comitato, si è pensato di comunicare verbalmente alle fermate dell’autobus e tramite quadernino, specificando che l’adesione non implica particolari impegni, tipo costante presenza alle riunioni, anche se, ovviamente, la partecipazione è auspicata;
per visionare lo statuto http://www.scuolalonghena.org/semplicemente ; attualmente i genitori iscritti sono circa 260;
* Si è affrontato molto anche il problema riguardante la comunicazione affinché non sia troppo invasiva, vedi troppe  mail che producono l’effetto contrario, cioè l’ allontanamento dei genitori per esubero di info. Si è pensato di tenere il blog come fonte di notizie , mail per le comunicazioni più importanti, forum per eventuali discussioni; tutto questo senza dimenticare la buona e sana abitudine di parlarsi direttamente tra genitori spingendo verso una comunicazione serena, dialogante, partecipativa e di qualità.
*Gli attuali genitori con le cariche rimettono le stesse  all’assemblea che le conferma: presidente (Anna Maria Angradi), vice presidente (Patrizia Alberti e Gabriele Bollini), segretario/tesoriere (Rosella Chirizzi),  coordinatori (Patrizia Calanchini, Lorenza Moruzzi, Giancarlo Vitali Ambrogio, Roberta Paltrinieri, Greta Frascaroli, Cristiana Aresti, Daniela Cerri, Federica Manaresi, Anna Fogacci, Antonio Martelli, Monica Miari).
2 – Un gruppo di genitori ha incontrato l’avv. Sacco, che fa anche parte del collegio degli avvocati che difende gli insegnanti, per comprendere come noi genitori possiamo agire per cautelare i nostri figli da eventuali provvedimenti che verrebbero ad interrompere la continuità degli insegnanti. Dall’incontro è emerso:
* che l’ispettore Lelli chiedendo le sanzioni ha espresso opinioni che vanno al di la del suo incarico che prevede di verificare se ci sono illeciti, e altro; è compito invece esclusivo del direttore dell’ufficio scolastico provinciale, dott. Aiello, di decidere eventuali sanzioni solo dopo aver ricevuto la difesa delle insegnanti ed entro 120 giorni (19 agosto 2009).
* Il dott. Aiello  ci ha ricevuto martedì 7 aprile, in occasione  della consegna di circa 200 lettere personalmente firmate dai genitori, dicendoci che terrà in debito conto le dichiarazione circa la consapevolezza, la conoscenza e la solidarietà che i genitori stessi hanno mostrato verso gli insegnanti; le pagelle sono tutt’ora valide;
*si invitano i genitori che non l’abbiano ancora fatto ad inviare all’ufficio scolastico provinciale la lettera oppure a scriverne una con testo che più si ritiene opportuno, come segno di solidarietà e condivisione della situazione (mail: urpcsa@csa.scuole.bo.it  –  tel: 051.64.377.11 – sito web: http://csa.scuole.bo.it/ );
*si è proposto di scrivere una lettera all’ufficio scolastico provinciale e a quello regionale, per richiedere che, una volta ricevuti i documenti da parte degli avvocati degli insegnanti, non si lascino trascorrere i 120 giorni di legge (dal 17/4/2009 si arriverebbe  metà agosto) per ricevere una risposta da parte dell’amministrazione, ma per richiedere di fissare il termine al 31/5/2009 o comunque entro la fine dell’a.s. (5/6/2009), al fine di avere l’esito dell’ispezione e i relativi provvedimenti da parte dell’ufficio scolastico provinciale prima del termine dell’a.s.;

3 – Si è fatto presente che ultimamente si è riparlato , anche nel Consiglio d’istituto di una probabile trasformazione burocratica ma anche sostanziale della nostra scuola  da scuola di città in scuola di stradario. Questo potrebbe voler dire tante cose tra cui la possibile chiusura per mancanza di utenti.  Convinti che la scuola Mario Longhena sia di fatto speciale, anche se forse non più di statuto, vorremmo reperire più informazioni possibili sul futuro di essa; proporla come modello per altre scuole nel verde e di città;
*a tal proposito si è pensato di richiedere al Consiglio d’Istituto di esprimersi in favore della presenza della scuola Longhena come scuola nel verde, di città, aperta a tutti i bambini della città, che anzi si esprima in favore dell’apertura di altre scuole aventi la medesima tipologia e P.O.F (piano d’offerta formativa), in considerazione dello stato d’inquinamento della città di Bologna;
*la stessa richiesta si pensa di farla al quartiere Saragozza, all’assessore delle politiche scolastiche e alle forze politiche candidate alle prossime elezioni amministrative
L’assemblea inoltre  chiede che il CdI esprima la solidarietà in favore degli insegnanti di Longhena, che prendano una posizione i membri del CdI genitori di Longhena. Una posizione chiarificatrice, che fin’ora non è stata espressa pubblicamente
L’assemblea si chiude alle ore 19,30 circa
Il presente verbale viene trasmesso ai genitori componenti il CGSL tramite mailist, pubblicato sul blog, trasmesso tramite mail al presidente del CdI (con l’invito a trasmetterlo a tutti i componenti del CdI stesso), alla segreteria della scuola (con l’invito a pubblicarlo sulla bacheca della scuola), al Collegio dei Docenti.
Segretario verbalizzante Rosella Chirizzi
Bologna, 21/4/2009

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>