feb 282011
 

http://www3.lastampa.it/i-tuoi-diritti/sezioni/consumatore/news/articolo/lstp/390643/ Risarcimento per chi è stato costretto a studiare o a lavorare in aule dove il numero degli alunni supera i limiti legali. Lo ha stabilito il Tar Lazio, con la sentenza  552/2011, accogliendo il ricorso proposto da un’associazione di consumatori.   Il caso A seguito del recente fenomeno del sovraffollamento di svariati istituti scolastici pubblici, dove in diverse aule il numero degli studenti si aggira intorno alle 35-40 unità, […continua a leggere]

mag 152010
 

Da Villa Spada, su via Saragozza fino alla porta, abbiamo tappezzato e steso il nastro segnaletico sul portico (alcuni passanti credevano fosse per la madonna …), sul quale abbiamo spillato i volantini, mentre i bambini appiccicavano gli adesivi su muro, cestini rusco, fermate, parchimetri. I bambini sono stati meravigliosi pataficcari!!! Avevamo spiegato prima di non attaccare su vetrine, portoni, autovetture, bacheche delle fermate, di non attaccare su nulla di già […continua a leggere]

gen 112010
 

Progetto Puglioli Gli architetti e la storica villa Repubblica — 06 gennaio 2010   pagina 7   sezione: BOLOGNA Una villa di mille metri quadri immersa nel bosco, che agli inizi del ‘900 era la colonia estiva dei bimbi gracili e fino a una ventina d’anni fa ospitava le settimane verdi degli alunni bolognesi. Oggi che Villa Puglioli a Casaglia «viene usata per conservare il materiale altamente infiammabile della Cineteca», un gruppo […continua a leggere]

dic 132009
 

PROG N. 305/2009 Approvato il 01/12/2009 PG. N. 291031/2009 Comune di Bologna Settore Istruzione OGGETTO: COLLABORAZIONE COMUNE DI BOLOGNA E ISTITUTO COMPRENSIVO N. 8 PER LA PRESENTAZIONE PROGETTO EX ART.11 DEL DPR 275/1999 VOLTO A DEFINIRE UNA INIZIATIVA INNOVATIVA RIGUARDANTE LA SCUOLA PRIMARIA LONGHENA E RICONFERMA BACINO D’UTENZA CITTADINO.

dic 112009
 

“Nelle dichiarazioni enfatiche di oggi del Ministro Gelmini solo mezze verità e parecchie bugie. I 103 milioni di euro per assicurare la gratuità dei libri di testo nella scuola primaria ripristinano, dopo una dura opposizione del PD, ciò che dalla Gelmini era stato tagliato”.