mar 202009
 

Rassegna stampa: Radio Città del Capo – 20 marzo 2009

“Che Spettacolo!”: in migliaia con lo striscione delle scuole

manif-scuola-02

20 mar. – Alle 19 il corteo di genitori, insegnanti e alunni è arrivato in piazza Maggiore. Sulla scritta «No ai tagli, difendiamo la scuola pubblica» lunga 200 metri i bambini fanno le corse. Partito dalle Due Torri alle 18,20 ha imboccato via Ugo Bassi. 200 metri di tela retti da genitori, insegnanti e alunni: bambini di ogni eta’ che assieme a genitori, insegnanti, presidi, noti “writers” della citta’ e esponenti politici hanno poi contribuito ad arricchire il lungo stendardo con disegni, frasi, slogan contro la riforma Gelmini, o semplici firme. Ogni 5 minuti lo posano a terra e qualcuno lo firma. «Io sono una guerrigliera», ha scritto una bambina. Le scuole bolognesi protestano così contro i tagli del governo e la massiccia affluenza, assai superiore alle aspettative (nonostante la giornata fredda e ventosa), fa esultare gli organizzatori che salutano l’evento come usa fare il campione del motoGP Valentino Rossi “che spettacolo!”

Domani una delegazione bolognese consegnerà al ministero della Pubblica istruzione le oltre 23.000 (su 38.000 iscritti totali) «domande di buona scuola» raccolte dal camper-segreteria che nelle scorse settimane ha girato la provincia per raccogliere le «richieste di mantenimento dei modelli organizzativi, didattici ed orari aboliti dalla legge Gelmini». Se a queste si sommano quelle delle altre città dell’Emilia-Romagna si superano le 30.000 schede (proprio sul finire della manifestazione ne sono arrivate 2.000 da Piacenza). In totale da tutta Italia dovrebbero essere circa 200.000.
La settimana prossima le copie delle iscrizioni integrative verranno consegnate anche all’Ufficio scolastico regionale dell’Emilia-Romagna. “Dietro la raccolta di quelle firme c’è il lavoro di almeno 1.000 mamme e papa’, non sono state raccolte davanti ad un supermercato, ma classe per classe”, spiega l’insegnante Mirco Pieralisi, portavoce dell’Assemblea.
Per partecipare all’incontro a Roma con le delegazioni provenienti dalle altre città italiane si parte in pullman alle 6 del mattino (informazioni e prenotazioni al 339.1592234).

manif-scuola-01

Foto di Paolo Righi/Meridiana immagini

http://radio.rcdc.it/archives/in-via-rizzoli-lo-striscione-delle-scuole/

  3 Risposte a ““Che Spettacolo!”: in migliaia con lo striscione delle scuole”

  1. che meraviglia !!!!!
    grazie a tutti
    grazie a chi c’era
    grazie a chi ha lavorato per la preparazione di questo striscione
    grazie anche a chi non c’era e non sa cosa si è perso!!!!!
    e grazie a chi ha scattato questa fantastica foto

  2. davvero bellissimo, davvero avvolgente, come tutta la stoffa che c’era lungo la via… tutta la gente……… bello davvero bello………… un’emozione grande esserci e sentire quel che c’era là. Ci voleva: per chi sta ad aspettare e basta, per chi è da settembre che ci prova a far capire che è importante, per chi se n’è accorto ieri a Bologna, per l’umarel che ha chiesto se era per la gelmini che eravamo lì, per tutti i sorrisi che hanno accompagnato i 200 metri x tre di idee!!! Oggi la striscia è arrivata fino a Roma. Bisognerà che se ne accorgano. La scritta è bella grande, anche i più miopi dovrebbero arrivare a leggerla.. e GRAZIE a tutti quelli che hanno pensato e fatto, usato e regalato tempo. GRAZIE di cuore, con un cuore grande così, come lo striscione!!

  3. E’ stato un pomeriggio stupendo, ci siamo trovati tutti uniti contro una legge assurda che ci porterà via – SE NESSUNO LA FERMA – una scuola meravigliosa come la nostra a tutti i bambini d’Italia.
    Cloniamo la Scuola Longhena e i suoi insegnanti, investendo quel poco che abbiamo e vedrete che futuro stupendo ci proporranno i nostri bambini !

    N.B.: Ma che freddo faceva ? sarà mica che la Mariastella ha degli agganci con il Meteo ?

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>