apr 022009
 

Sulla contestazione alle maestre relative all’esercizio del diritto di critica invito tutte le colleghe e i colleghi che credono che la valutazione  decimale nella scuola elementare e media sia una iattura all’autodenuncia

Come si fa a “meritare” una contestazione di addebito?
di Mario Ambel

Posso ad esempio provare ad affermare che …

- sono un insegnante in servizio anche se attualmente in posizione di comando;

- ritengo che aver imposto l’uso della valutazione decimale nella scuola elementare e media nelle verifiche periodiche e averne indotto l’uso nelle valutazioni in itinere  sia stato un grave errore, fonte di conseguenze nefaste;

- ritengo che i voti decimali produrranno nella scuola elementare un arretramento culturale e metodologico della ricerca e delle pratiche didattiche e nella scuola media inutili e deleterie contraddizioni fra esigenze di promozione socio-culturale e pulsioni selettive;

- ritengo infine che  certificare competenze con un voto decimale – nella scuola superiore in particolare- sia cosa impossibile, contraria agli studi e alle pratiche di settore, sostanzialmente poco più che una stupidaggine .

Se qualcuno volesse aprire una contestazione di addebito nei miei confronti  per aver espresso il mio pensiero,  l’USR di riferimento è quella del Piemonte, USP di Torino

Mario Ambel, 1 aprile 2009 (ma non sto scherzando)

http://www.memorbalia.it/

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>