giu 112009
 

Tre insegnanti delle scuole “Longhena” di Bologna sono state convocate il 22 giugno p.v. davanti al Consiglio di disciplina presso l’Ufficio scolastico Provinciale.
L’accusa principale è quella di avere risposto a domande di giornalisti sul “10 pedagogico” e di avere partecipato ad un dibattito pubblico sulla valutazione scolastica, insieme ad altri insegnanti, genitori, pedagogisti, docenti universitari.
Sono in sostanza accusate di “reati di opinione” e di “lesa maestà”.
I sottoscritti esprimono la loro piena solidarietà alle insegnanti ricordando che la libertà d’espressione è un bene democratico indispensabile per tutti ed è garantita dalla Costituzione italiana e dalla Dichiarazione universale dei Diritti dell’uomo.

FIRMA LA PETIZIONE:

http://firmiamo.it/solidarieta-a-longhena

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>