ott 222009
 

SE SIETE A FAVORE DI:
-una scuola statale pubblica che preservi e difenda l’autonomia scolastica e gli organi collegiali esistenti;
-una scuola statale pubblica che sappia rispondere alla domanda di scuola di qualità delle famiglie, con progettualità e continuità didattica;
-una scuola statale pubblica condivisa dove i genitori eletti nel CdI promuovano incontri con i rappresentanti di classe e con tutti gli altri genitori in modo che tutti si sentano protagonisti delle attività proposte;
-una scuola statale pubblica partecipata dove gli organi collegiali valorizzino l’autonomia scolastica in un serio e approfondito confronto tra le varie componenti;
-una scuola statale pubblica autonoma in costante contatto con il territorio, che sappia rapportarsi con le istituzioni locali, quartiere e comune, proponendo propri progetti didattico-educativi;
-una scuola statale pubblica di qualità dove la centralità dell’istruzione di base (ambiti linguistico-espressivi e matematico-scientifici) si intrecci con altre attività didattiche, con progetti anche non curriculari specifici e dove si realizzi, nella diversità di ruoli e compiti tra famiglia e scuola, un’educazione alla pace, alla tolleranza, al rispetto delle diversità culturali ed etniche, al rispetto delle persone e dell’ambiente;
-una scuola statale pubblica per tutti che salvaguardi il sostegno agli studenti diversamente abili, che rafforzi l’aiuto ai ragazzi ed alle famiglie in forte disagio e che favorisca il processo di integrazione delle famiglie e degli alunni migranti
SE RITENETE INDISPENSABILE CHE:
-sia garantito un tempo scuola pieno di qualità, sia alle medie che alle elementari, con la consapevolezza che i momenti di laboratorio, delle uscite, del pasto e della ricreazione vadano considerati a pieno titolo attività educative;
-la qualità della scuola statale pubblica sia sostenuta e le nostre scuole continuino ad avere contenuti, personale e fondi adeguati alle esigenze educativo-formative degli alunni;
-le risorse che abbiamo siano non solo mantenute ma incrementate e non si possa continuare a proporre tagli per la scuola statale pubblica e a richiedere ulteriori sforzi economici alle famiglie;
-vengano garantite le norme di sicurezza secondo un buon senso, al fine di usufruire degli spazi ambientali senza disagio alcuno;
-la scuola elementare Longhena abbia uno statuto di “scuola di città nel verde” aperta a tutta la città e venga rilanciato, a vantaggio e a disposizione di una vasta utenza scolastica, il progetto di recupero di Villa Puglioli;
-le scuole medie Guinizzelli e Carracci possano usufruire di spazi e attrezzature adeguate, che mettano tutti nelle condizioni di fornire un’offerta formativa più ricca e qualificata
ALLORA SOSTENETE LA NOSTRA LISTA VOTANDO PER I NOSTRI CANDIDATI ESPRIMENDO DUE PREFERENZE

ANGRADI ANNA MARIA-LONGHENA
BOLLINI GABRIELE-LONGHENA
BOSCO FERNANDO-GUINIZZELLI
CASSANITI STEFANIA-LONGHENA
ERCOLESSI ELISA-GUINIZZELLI
GAMBARELLI BRUNA-LONGHENA
GARBARI FRANCESCO-GUINIZZELLI
MARTELLI VIRGINIA-CARRACCI
MONACELLI MASSIMO-LONGHENA
MOSCATI CLAUDIO-LONGHENA
PELOSO ANTONELLA-CARRACCI
RICHARDS KEN-LONGHENA
SCAPPINI CRISTIANA-LONGHENA
TESI MARIA CARLA-LONGHENA
VITALI GIANCARLO-LONGHENA

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>