nov 102010
 

Cari Genitori
Come di certo saprete la nostra scuola gode da sempre di uno status speciale, dovuto in modo particolare alla sua posizione geografica e alla qualità dell’offerta formativa. La scuola Mario Longhena è fin dalla sua nascita una scuola di città, una scuola nel verde, aperta a bambini provenienti da ogni quartiere.
Ebbene è assolutamente necessario che siate messi al corrente della possibilità che la nostra scuola venga trasformata – di fatto – in una scuola di stradario, aperta cioè in modo prioritario ai residenti del quartiere Saragozza.
In Consiglio d’Istituto si è formata una maggioranza che sostiene con forza tale approdo con tutto ciò che comporterà, chiusura della scuola compresa o suo grave snaturamento.
Perché possiamo affermare tutto ciò?

1) privilegiare lo stradario comporterà in un futuro non lontano la possibilità che tutti o gran parte dei posti disponibili siano coperti dai residenti
2) i primi ad accedere alla scuola sarebbero naturalmente i residenti della collina che già vivono agiatamente nel verde
3) le scuole primarie dell’altro circolo di quartiere (Manzolini, VX Aprile e Bombicci) rischierebbero lo svuotamento
4) i costi di trasporto resterebbero intatti, ma ricadrebbero a questo punto tutti sulle spalle del quartiere, senza più il contributo comunale in quanto scuola di città, e la scuola rimarrebbe con altissima probabilità senza trasporto. I bambini dovrebbero essere accompagnati con auto private, l’inquinamento e gli ingorghi la farebbero da padroni.

Ecco allora l’importanza di raccogliere il numero massimo di firme possibile (sarebbe auspicabile di entrambi i genitori) da apporre sotto il testo che rivendica per la nostra scuola due condizioni irrinunciabili:
1) Longhena è e deve restare prioritariamente una scuola di città aperta a tutti
2) Il criterio per l’accesso da privilegiare riguardi i bambini con patologie croniche e/o rare.
Al fine di rendere più celere la raccolta delle adesioni potete scrivere anche al seguente indirizzo aggiungendo nome, cognome (dei genitori) e classe frequentata dai figli: semplicemente@scuolalonghena.org (mail del Blog “Semplicemente Longhena)
Naturalmente solo per chi non ha già firmato nei giorni precedenti.
Il testo per la raccolta delle firme lo trovate qui sul Blog.
Le firme saranno presentate all’atto della discussione nel Consiglio d’Istituto del 15 novembre, alle ore 17, in via Ca’ Selvatica 11. Si ricorda che la seduta del Consiglio è aperta e che una forte presenza di genitori aiuterebbe forse a salvare Longhena da un destino assai triste.

Gruppo di Lavoro “Semplicemente Longhena”

  Una risposta a “La nostra “scuola di città” è in pericolo?”

  1. RICEVO E PUBBLICO COME COMMENTO

    Mi chiamo Elena Giuffrida,
    classe 1973. ho frequentato casaglia dal 1979 al
    1983 e alcuni dei ricordi più belli della mia vita sono proprio lì, in quel
    parco meraviglioso dove per la prima volta in vita mia ho scoperto che cosa
    significhi essere liberi.
    Se chiudessero Casaglia (per me non è mai stata la Longhena, ma semplicemente
    Casaglia), toglierebbero a migliaia di bambini la possibilità di sentirsi
    così: liberi, felici, parte di un gruppo che scopre cose nuove, imparando anche
    a stare semplicemente insieme.
    A dimostrazione di quanto quegli anni siano stati importanti e formativi, non
    solo per me, proprio grazie a quella scuola, alla sua struttura e ai suoi
    insegnanti, a distanza di 25 anni mi sono rincontrata con i miei compagni di
    casaglia, nonchè con la nostra maestra, maria cassanelli.
    Per ognuno di noi, quegli anni sono stati speciali, pieni di graffi sulle
    ginocchia, ma anche di polmoni pieni di aria buona e di fiatone giù per le
    colline… rivedersi dopo tanti anni, dopo che la vita ci ha sparpagliato in
    giro per il mondo, ci ha dato figli, famiglie, sventure e avventure, non ha
    fatto che amplificare quei sentimenti.
    Sono contraria alla chiusura di Casaglia e vi prego di farmi sapere che cosa
    posso fare per aiutare perchè la scuola continui a dare questa gioia ancora a
    tanti bambini.
    Elena Giuffrida

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>