mag 112009
 

Bologna, Lunedì 11 Maggio 2009

Questa mattina alle 9.00 una rappresentanza di genitori delle Scuole Longhena si è riunita di fronte alle scuola elementare di Via Casaglia per manifestare la propria solidarietà alle maestre e per affermare ancora una volta:

  • L’autonomia scolastica degli insegnanti;
  • Il valore della Scuola Longhena, come esperienza di scuola all’aperto a disposizione per i bambini e le bambine di tutta la città;
  • Che ritorni il clima di collaborazione tra scuola (alunni, insegnanti e genitori) e amministrazione scolastica;
  • Che la dirigente scolastica ascolti e risponda alle richieste dei genitori;
  • Che tutte le scuole pubbliche vengano dotate del numero di insegnanti necessari a soddisfare le domande di tempo pieno delle famiglie per una scuola pubblica di qualità;
  • I genitori contestano inoltre le affermazioni del Sottosegretario al Ministero dell’Istruzione Giuseppe Pizza, che, rispondendo giovedì scorso all’interrogazione della deputata PD Sandra Zampa sull’ispezione attivata alle scuole elementari, accusa gli insegnanti di «Carenze», «incoerenze», «inadeguatezze», «comportamenti professionali non sempre riconducibili ai doveri di correttezza e lealtà istituzionali nonché di riservatezza», sembrano voler prefigurare una sentenza politica mettendo sotto pressione il dirigente scolastico provinciale Aiello sull’esito finale della vicenda.

I genitori ritengono infine che le minacce anonime ricevute dagli insegnanti in questi giorni, siano frutto del clima pesante che si è creato attorno alla scuola.

I Genitori del Comitato Semplicemente Longhena

 Lascia un commento

(richiesto)

(richiesto)

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>