Categorie
eventi noi genitori noi maestri

Venerdi 23 aprile 2010 FESTA DEL LIBRO nella Scuola Elementare LONGHENA di Bologna per celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore (UNESCO)

Venerdi 23 Aprile 2010
è un libro aperto
per la festa del Libro e della Lettura
per la celebrazione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore

La scuola Primaria Longhena di Bologna,il 23 aprile 2010 organizza una giornata di festa del libro e della lettura, insieme ai suoi bambini e i suoi insegnanti.
Una giornata di festa, nella “scuola nel verde” sulla collina bolognese, piena di iniziative curate dai genitori volontari e le maestre della scuola dedicati ai suoi alunni, futuri lettori.
Molteplici proposte saranno ospitate nel parco scolastico:

– Letture di genitori-attori della scuola Longhena
(Bruna Gambarelli, Licia Navarrini, Ivano Marescotti).
– Bookcrossing in collaborazione con la Regione Emilia Romagna accompagnato da un segnalibro fatto da ciascun bambino che dirà “Ti regalo questo libro perché…”
un libro da regalare…a sua volta ne riceverà un altro.
– “Narratori bambini / ragazzi e genitori” di fiabe etniche.
– Laboratori con Storie da finire, in costume, con pupazzi e burattini, da costruire collane di libri, con le carte, illustrazioni.
– Animazioni.
– Reportage, bambini e genitori che documentano.
– Allestimento sugli alberi della scuola “Il filo delle storie” (valorizzando anche le risorse naturali).
– Banchetti letterari.
– Presentazione dei lavori finali sui classici delle classi del 2 ciclo della scuola Longhena (terze, quarte, quinte)
sulla “Metamorfosi” di Ovidio, Don Chisciotte e sulle commedie di Shakespeare
 (parte del progetto pluriennale “Il Libro di Gavroche” ideato e promosso da Alessandra Contri, docente dell’area linguistico-espressiva della scuola).
– Mostra “Il Libro di Gavroche” (allestita nella palestra della scuola).
– Premiazione collettiva col Diploma di lettore.

Insieme a tutto il mondo, la Scuola pubblica Longhena di Bologna che sostiene il valore del libro e della lettura quotidianamente attraverso il lavoro didattico, con i suoi bambini, insegnanti e genitori, comunità attiva della città, intende dare con questa giornata di festa il proprio tributo, incoraggiando il piacere della lettura, il dialogo ed il rispetto per l’insostituibile ruolo di coloro che hanno costruito il progresso sociale e culturale dell’Umanità.

Il 23 aprile, la data scelta per celebrare la Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’ Autore è una data simbolica per la letteratura mondiale che ha la sua origine in Catalogna. In questo giorno e nello stesso anno, il 1616, sono morti Cervantes, Shakespeare e dell’Inca Garcilazo de la Vega. Il 23 aprile sono anche nati autori come Vladimir Nabokov e Maurice Druon, fra gli altri. La Conferenza generale dell’Unesco ha scelto, a partire dal 1995, questa data, per la Giornata Mondiale del Libro, che è rivolta a tutti, ma particolarmente ai giovani, affinché scoprano il piacere della lettura e siano consapevoli del valore e dell’importanza del libro nella cultura dell’umanità intera. Ormai è un appuntamento fisso fondamentale nel calendario delle manifestazioni culturali italiane. L’obiettivo da perseguire consiste nel consolidare ed intensificare il dialogo tra culture per incrementare il rispetto etico alla diversità ed alla mutua comprensione, elementi chiave interni alla Carta delle Nazioni Unite e alla Costituzione dell’UNESCO.
Il tema dominante, per quest’anno suggerito dall’Unesco è incentrato sul libro come riavvicinamento e dialogo tra culture.

Per informazioni:
Insegnante Alesandra Contri
Scuola Longhena – via Casaglia 39, 40135 Bologna
telefono e fax: 051.6143644
https://www.scuolalonghena.org
https://www.scuolalonghena.org/semplicemente/
http://www.facebook.com/pages/Bologna-Italy/Scuola-Primaria-Longhena-di-Bologna/47162323385

http://www.unesco.it/cni/index.php/cultura/giornata-mondiale-del-libro# <http://www.unesco.it/cni/index.php/cultura/giornata-mondiale-del-libro

Ifigenia Kanarà, genitore Scuola Longhena
cell.+39 348 7028928
ifigeniakanara@fastwebmail.it

Di anna maria

nasce a Roma, dove compie il suo percorso scolastico: elementari con una decina di maestre uniche nei primi due anni, con l'unico risultato di imparare a scrivere con la destra anzichè la sinistra e prof sessantottine alle medie e al liceo. si laurea a Roma. si trasferisce a Bologna, per incompatibilità ambientale con i romani. immigrata in Bologna, la elegge sua città ideale, dove decide di metter su famiglia. prima arriva Marta, poi Matteo. la sua vita scorreva serena fino all'arrivo della somma dg e della magnifica mariastar. da quel momento, da morigerata donna di famiglia e imprenditrice si è trasformata in attivista sostenitrice di diritti dei bambini, degli insegnanti e dei genitori. spera di ritornare presto alla serenità di famiglia-lavoro, trasformando la sua indole guerriera nell'antica indole mite e morigerata ....

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.