Archivi categoria: Notizie ed eventi

Indagine sulla didattica a distanza nelle scuole primarie del Comitato Genitori Longhena

Pubblichiamo l’indagine sulla didattica a distanza nelle scuole primarie che il Comitato Genitori Longhena ha recentemente prodotto e diffuso tramite la Rete dei Comitati Genitori su tutta la città di Bologna, unitamente alla lettera con la quale ne abbiamo dato notizia alle Istituzioni.

Questa analisi nasce da una diffusa esigenza di conoscere le tante e diverse esperienze maturate dagli alunni e dalle loro famiglie, in particolare quelle con bambini più piccoli, in questi mesi di chiusura delle scuole per l’emergenza Covid-19. L’inchiesta ha coinvolto quasi duemila famiglie su un campione molto ampio di scuole primarie della nostra città (circa l’86%) rendendo possibile approfondire il tema oltre i limiti delle esperienze individuali o dei singoli plessi ed il quadro complessivo che emerge consente riflessioni importanti sulle criticità della DAD e sui bisogni dei bambini e delle loro famiglie in queste difficili condizioni. Riteniamo sia un passaggio importante non solo per restituire dignità ai tanti sforzi straordinari prodotti da alunni, insegnanti e genitori ma in particolar modo per riflettere più approfonditamente sui limiti e i conseguenti effetti di una didattica così profondamente diversa.

Questa particolare circostanza conferma il valore del confronto e della condivisione dei processi decisionali che riguardano la scuola, con tutti i portatori di interesse, attraverso il dialogo con tutte le forme organizzate che li rappresentano. Auspichiamo dunque il ritorno a una scuola in cui la didattica, anche nelle forme più innovative e sperimentali, non sia più condizionata unicamente dalla estrema precarietà delle circostanze ma torni ad essere espressione di libere scelte orientate al miglioramento della qualità del percorso scolastico.

Comitato dei Genitori Longhena/Rete dei Comitati Genitori di Bologna


LETTERA COMITATI GENITORI INDAGINE DAD (pdf):  Lettera_Rete_Comitati_Genitori_Indagine_Dad

REPORT DAD SCUOLA PRIMARIA (pdf):
Report_DAD_nella_primaria_DEF

Assemblea dei bambini a distanza (aprile-maggio 2020)

Cari amici,

per noi Longhena è…

e quando torneremo…

Dalla IC

Disegno di ALINA

Dalla 5^ A

Cari amici per noi Longhena non è solo una scuola è un posto in cui non ci si sente mai soli e ci si può legare in amicizie indissolubili, un posto in cui ti senti libero e in cui stai bene. Un posto dove fare tante amicizie, dove nessuno si sente mai solo. Qualcuno ha imparato a sconfiggere le proprie paure più grandi, a non farsi condizionare dagli altri, consapevoli che uno è speciale solo se è stesso.

È diversa dalle altre scuole perché non si impara solo a studiare ma anche che cos’è la vera amicizia! Le persone che stanno dentro a Longhena rendono la scuola ancora più bella e all’infinito. Ora è come se te lo avessero strappato di mano sulla parte più bella; per noi è un percorso di vita, e non poter finire la strada come previsto ci rattrista.

Appena torneremo in questo magnifico posto sarà ancora più bello, sia perché sarà il bel mezzo della primavera e vedremo tantissimi fiori colorati e profumati ma soprattutto perché il momento di ritrovarci e di tornare alla vita normale lo avremo atteso per tantissimo tempo. Tutto ci sembrerà facile anche le materie in cui siamo più scarsi, perché questa situazione di emergenza sarà finita! Non vediamo l’ora che arrivi quel momento.

GREGORIO E SOFIA

Dalla 5^ C

Cari amici,

per noi la scuola Longhena è un luogo dove si studia, impara, si gioca con gli amici e ci si diverte in tutti i modi!! Ha un parco meraviglioso dove abbiamo vissuto i nostri ricordi più cari: non ce la dimenticheremo mai!! È una scuola senza paragoni!!

E quando torneremo riabbracceremo tutti i nostri compagni e i nostri maestri! Speriamo che questo giorno arrivi presto: non vediamo l’ora!! 🙃😊 

Grazie mille e a presto!!! 

Un abbraccio virtuale,

Mati e Nico …..!!!!!😊😘🙃🤗

Per me Longhena è

Per me Longhena è una scuola fantastica

Le lezioni sono divertenti, ma allo stesso tempo istruttive.

Per i corridoi c’è continuamente qualcosa da osservare: cartelloni, oggetti,… ed ogni volta si impara qualcosa di nuovo!

Questa scuola mi ha sempre sorpreso, e continua a sorprendermi.

I miei cinque anni a Longhena sono quasi completi e questo virus mi toglie ancora più tempo, che vorrei utilizzare per stare a scuola, ma spero che qualunque bambino frequenterà le lezioni in questa straordinaria elementare possa trovare in essa quello che ho trovato io.

E quando torneremo

Quando torneremo a scuola voglio passare più tempo possibile con la mia classe.

Cercherò di sfruttare, per quanto possibile, il tempo a scuola. Voglio imprimere nella mente ricordi del tempo passato con loro al meglio. Non vedo l’ora di essere di nuovo nella mia classe, seduto su di una sedia dietro ad un banco, ad ascoltare le lezioni dei miei maestri;

nel bellissimo giardino intorno alla scuola, a giocare a calcio; a parlare animatamente con un mio compagno di classe; a fare nuove amicizie; …

Da questo isolamento ho capito che gli amici scopri quanto ti mancano veramente solo quando non li vedi per tanto tempo.

Non vedo l’ora di risalire sull’autobus e arrivare alla:

                               Scuola Migliore Del Mondo!                                                                      

Davide Martino  

Dalla 4^C

Cari amici,

mi mancate tutti, non vedo l’ora di tornare a scuola, sentire le urla dei bambini che corrono in giardino e il profumo dell’erba.

Per me Longhena è una “Quasi Casa”, un posto bellissimo e magico.

Quando torneremo giocheremo tutti insieme, e nessuno escluso.

Guardare il video mi provoca nostalgia, ma allo stesso tempo felicità perché mostra quanta amicizia c’è tra noi.

Dalla 2^C

Per me Longhena è:

felicità,

amicizia,

noia,

natura,

bellezza.

E quando torneremo:

ci abbracceremo tantissimo, giocheremo e rideremo fino a esplodere dalla gioia. Sarà talmente bello che anche i compiti non ci annoieranno più.

Jacopo

Secondo me questa scuola è la scuola più bella dello spazio perchè stiamo vivendo un’esperienza strabiliante. E’ l’unica scuola nella natura e con una grande vista sulla città di Bologna. Mi mancano molto i miei compagni, le maestre e la scuola.

Quando torneremo mi piacerebbe fare un test a tutti.

Daniele

Dalla 2A

Edoardo e Pietro

Dalla 3^ C

Quando ancora andavo a scuola io correvo con i miei amici per la strada. A scuola abbiamo un giardino enorme, ci stavamo in trecentosessanta. Io e i miei amici lì ci divertivamo un sacco. C’era una parte artificiale e una parte naturale; il boschetto era molto bello e facevamo un sacco di basi fortini, la 4°b ha fatto persino un ristorante.

Filippo G.

A volte immagino quando correrò di nuovo liberamente attorno alla mia scuola. Penso a quando potrò tornare nell’orto con le mie maestre a coltivare il grano. Penso che mi piacerebbe costruire una serra e coltivare le rose gialle e le rose blu, che sono i miei fiori preferiti. Penso anche quando il grano sarà cresciuto, che potremo raccoglierlo, macinarlo e fare il pane… E qualcuno dei miei compagni lo mangerà. E penso a quando torneremo al parco Pellegrino percorrendo il nostro sentiero.

Martina

Per me Longhena è un pozzo da cui ricavo tutta la mia ispirazione: Quando tornerò mi divertirò di nuovo in quel posto incantato

Diego

Per me Longhena è come un gelato alla nocciola e una lasagna al ragù! Quando tornerò vorrò sicuramente andare in giardino a giocare a calcio con tutti.

Alberto

Per me Longhena è la scuola migliore del mondo e quando tornerò farò il giro della scuola dieci volte per motorizzarla meglio e far fare un giro ai futuri alunni delle Longhena. Se si potrà, vorrei giocare a calcio dieci volte consecutive.

Lorenzo P.

Per me Longhena è una scuola fantastica. E quando torneremo ci divertiremo un mondo.

Leonardo

Per me Longhena è la scuola più fantastica del mondo: E quando torneremo a scuola vi abbraccerò tutti! Anche le maestre!!

Matteo

Dalla 4^A

Per me Longhena è

-un abbraccio che mi stringe forte (Matilde)

-un posto magico dove la mia mente crea un sacco di cose e mi fa sentire libero (Cristiano)

-la scuola più bananosa (Maria Giulia)

-la fantasia che scorre dentro di me ed è il posto dove ho imparato tutto da zero. Ormai è il mio posto. A Longhena ho visto anche il mio primo arcobaleno. (Frida)

-il contatto con la natura e l’amicizia (Virginia)

-come un parco giochi (Tommaso)

-un posto dove bambini, insegnanti, animali e insetti stanno insieme (Ilaria)

-un luogo di avventura e di felicità. (Emilio)

-un posto talmente bello che pure quando il sole diventerà un buco nero e risucchierà tutta la galassia continuerà ad esistere.

-quando tornerò non vedo l’ora di riabbracciare tutti i compagni di classe e battere per la millesima volta la 4^B(Paolo)

Quando torneremo:

-ci divertiremo tutti insieme (Matilde)

-giocheremo insieme (Maria Giulia)

-voglio stringere forte le mie amiche, le maestre e voglio dare a tutti le caramelle che ho preso per loro. (Frida)

-staremo insieme come non abbiamo potuto fare in queste settimane(Virginia)

-darò un abbraccio a tutti! (Tommaso)

-ci divertiremo (Ilaria)

-sarò così felice che mi farò una bella pettinatura e mi metterò i vestiti belli.(Anita)

-Quando torneremo ci divertiremo un sacco: a giocare a calcio, nascondinoe tanto altro!!!(Emilio)

-quando tornerò non vedo l’ora di riabbracciare tutti i compagni di classe e battere per la millesima volta la 4^B(Paolo)

MIX DALLA 3^B

Longhena è:

-Piena di natura e montagne, con animali. 

-Longhena è amore, come un cuore che non riesce a  smettere di battere, è l’aria o l’ossigeno che ci fa vivere e respirare. 

-È una scintilla piena di amore e luce per illuminare la terra e gli altri pianeti! 

-Ti amo Longhena 

Maya

Longhena è la MIA scuola e mi manca tantissimo, è  meravigliosa, un sogno che si avvera ogni giorno.

Tu davvero non lo sai dei suoi fiori profumati e degli alberi colorati?

Longhena è divertente e avvolta nell’aria pulita. Poi c’è  il giardino e dove c’è un giardino ci sono giochi e spazio per feste bellissime.

Quando torneremo alla nostra dolce scuola faremo una partita a calcio, ma prima ci saluteremo e ci abbracceremo.

Ognuno di noi sogna di tornare presto alla scuola che non si dimentica e che rimarrà sempre nel cuore: Longhena.

Disegni di MATTIA (1B)

PDF: Assemblea dei bambini a distanza – maggio 2020

Prima assemblea dei bambini – Novembre 2019

Il primo incontro  dell’assemblea dei bambini è  sempre un momento importante.

Durante l’insediamento  dell’assemblea  vengono fissate le basi per un lavoro futuro senza  tralasciare il filo rosso che lega il passato  al  presente.

Ne è  un esempio il tutoraggio  che avviene tra i bambini di prima e i ragazzi di quinta.

I bambini di prima vengono  accompagnati  dai compagni di quinta nel luogo indicato dalle insegnanti  per avviare il primo incontro.

L’assemblea ha inizio con presentazione.

Le insegnanti chiedono ai ragazzi di esprimere un parere sulle aspettative  future e su che cosa, per loro, significhi la parola assemblea.

 Dopo un giro di parole, le insegnanti  sottolineano l’importanza che gioca nella scuola l’assemblea, portando esempi concreti come la realizzazione  delle regole che “governano” la scuola e i pulmini.

Le insegnanti ci tengono a sottolineare  il ruolo e l’importanza del rappresentante e chiedono, agli stessi rappresentanti, di essere il filtro tra l’assemblea e la classe.

Il loro compito è  di estrema importanza  e richiede la disponibilità, da parte della classe, di un momento di condivisione degli argomenti  trattati in assemblea.

Si parla di regole della scuola e la prima affrontata è “Come ci si comporta in pullman “.

Il tema coinvolge direttamente  la scuola e l’assemblea  perché,  proprio  dall’assemblea, sono state stabilite le norme di comportamento  per poter convivere nello scuolabus.

Il tema, inoltre, parte da un presupposto  fondamentale su come i bambini VIVONO o SUBISCONO le regole.

Si discute su come sia necessario far filtrare l’idea che la regola vissuta a scuola sia in continuità  con l’ambiente  che ci circonda, sia esso il pullman  o il parco.

L’assemblea  si conclude alle ore 12:30 con la promessa di portare proposte per l’incontro  successivo riguardo ai temi trattati.

Antonella Anselmi e Alessandra Tamisari