Lettera alle autorità per la notte della scuola

All’Ufficio scolastico provinciale
Ai Dirigenti Scolastici
Al Sindaco di Bologna
All’assessora alla scuola di Bologna
Al Presidente della Provincia di Bologna
All’assessore alla scuola della Provincia di Bologna
Al Prefetto di Bologna
Al Questore di Bologna

Iniziativa “La notte per la scuola pubblica” del 15 ottobre

Con la presente intendiamo chiarire alle autorità scolastiche e cittadine quali saranno le modalità con le quali il mondo della scuola della provincia di Bologna  manifesterà il proprio dissenso nei confronti del decreto legge 137 che in questi giorni è al vaglio del Parlamento.
Poiché le tante voci critiche e preoccupate per il futuro della scuola pubblica statale sono rimaste completamente inascoltate e le dichiarazioni governative di procedere comunque con il voto di fiducia non lasciano dubbi sulla volontà di
continuare sulla linea del non ascolto, le scuole bolognesi hanno deciso di trovare forme pacifiche e creative per informare e dibattere con tutti di quali saranno le conseguenze di questa legge.
Siamo genitori ed insegnanti che hanno a cuore il futuro di questo paese, non vogliamo fare paura a nessuno; vogliamo solo fare sentire la nostra voce, perchè sappiamo di che cosa stiamo parlando e che cosa c’è in gioco.
Non vogliamo che la nostra lotta venga fatta passare come un problema di ordine pubblico.
Nel pomeriggio del 15 ottobre, al termine delle attività didattiche, genitori, alunni ed insegnanti di molte scuole si fermeranno all’interno degli edifici scolastici per svolgere attività di diverso tipo, che si protrarranno per diverse ore, a seconda dei singoli casi.
Tali attività verranno svolte nell’assoluto rispetto delle attrezzature e degli spazi degli edifici scolastici, in modo da garantire la normale ripresa delle attività didattiche la mattina del 16, senza creare alcun disagio.
Le attività saranno molte, varie, democratiche, pacifiche, gioiose:
– dibattiti
– laboratori espressivi
– musiche e danze
– letture
– spettacoli
– proiezioni di filmati
– animazioni per i bambini

Sono già arrivate molte adesioni all’iniziativa da parte di personaggi della cultura e dello spettacolo bolognesi che saranno quindi ospiti graditi nelle scuole.
La vigilanza sugli edifici sarà garantita dalla presenza di personale collaboratore là dove questo sarà possibile, e comunque dagli insegnanti e dai genitori delle comunità scolastiche.

L’assemblea genitori-insegnanti delle scuole di Bologna e provincia

1 pensiero su “Lettera alle autorità per la notte della scuola

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *